Le croci templari

Esistono vari tipi di croci templari. È impossibile sapere esattamente quanti tipi di croci utilizzarono questi cavalieri di Dio. Si crede che i Templari utilizzarono la croce Latina: questa croce era considerata come il simbolo templario per eccellenza, soprattutto in Spagna. La croce Latina corrisponde al disegno utilizzato nelle Chiese della cristianità latina, e si sviluppò nelle Chiese dei monaci benedettini e nelle Chiese luogo di pellegrinaggio lungo il cammino di Santiago nell età Gotica e Romanica.

13 1 - Le croci templari

Croce utilizzata dai Cavalieri Templari

La Croce Templare, forse la più conosciuta e tipica dei cavalieri Templari, può essere trovata molto spesso in sigilli, edifici, o documenti relazionati con i Templari. Il colore della croce faceva riferimento ai vari Ordini: per esempio, la croce templare rossa corrispondeva all’ Ordine dei Templari, la croce templare bianca indicava i Cavalieri Ospitalieri, mentre quella nera fa riferimento ai Cavalieri Teutonici. Questo tipo di croce è tipica nella regione francese di Vexin. Molte sette francesi la adottarono come emblema, forse per cercare di dare un aria di mistero e antichità all’ organizzazione.

12 - Le croci templari

Croce Templare usata dai Cavalieri di Dio

Il Tau era l’ emblema delle alte gerarchie dell’ Ordine. Rappresenta l’ ultima lettera dell’ alfabeto ebraico e la diciannovesima dell’ alfabeto greco, sebbene questo simbolo si possa riscontrare anche in altre culture, come quella egizia. Sant’ Antonio abate fu il primo ad utilizzarlo come simbolo cristiano, e per questo viene anche chiamata croce di Sant’ Antonio. Il suo significato simbolico è “eletto di Dio”. Normalmente il Tau era una proclamazione dell’ occultismo dei Templari.

11 - Le croci templari

Il Tau utilizzato dai Templari o Cavalieri di Dio

Anche la Croce Patriarcale era un simbolo gerarchico all’ interno dell’ Ordine. Sembra essere stata la scelta dei monaci per adornare i loro reliquiari, ai quali erano molto affezionati nell’ Ordine. Alcuni testi raccontano che questa fu la prima croce utilizzata dai membri dell’ Ordine nel 1118. I cavalieri la portavano sul braccio sinistro su un manto bianco, mentre la croce era di color rosso.

14 - Le croci templari

Croce utilizzata dai Cavalieri Templari

La croce Celta o di Malta fu adottata durante il periodo di Rober di Craon, Maestro dei Templari, e successivamente dagli Ospedalieri(braccia della croce terminanti a punta) e dai Templari(braccia della croce terminante in un mezzo circolo). Si pensa che sulla struttura di questa croce fosse basato un alfabeto segreto utilizzato dai Templari nelle loro transazioni commerciali o messaggi segreti.

15 - Le croci templari

Le croci Templarie

La croce di Gerusalemme: Le quattro braccia della croce principale rappresentano i quattro angoli del mondo, o i quattro elementi. I cavalieri Templari la utilizzavano nelle loro campagne.

17 - Le croci templari

Le croci Templari

La croce Bizantina è l’ ultima che possa essere definita croce templare o utilizzata dai Cavalieri del Tempio. È normalmente utilizzata dalla Chiesa Ortodossa Greca.

18 - Le croci templari

Le croci Templari

VEDERE ALTRI ARTICOLI TEMPLARI

VEDI SPADE TEMPLARI

Scudi Spartani

Lo scudo è l’ arma di difesa attiva più antica utilizzata per proteggersi dalle armi nemiche. Le caratteristiche di questo oggetto cambiano in funzione del tipo di combattimento, epoca o regione geografica. Nel corso del tempo subì numerose modifiche adattandosi alle tattiche di combattimento e alle armi utilizzate dall’ avversario: ogni volta che faceva la sua comparsa una nuova arma più letale, lo scudo si adattava facendosi più spesso e resistente.

ESCUDO ESPARTANO PELICULA 300 - Scudi Spartani

SCUDO SPARTANO FILM “300”

Scudo Clipeo con incisione centrale

È uno scudo piuttosto grande utilizzato sia dai greci che dai romani, che imita gli scleriti di alcuni insetti, ossia parti esterne del corpo che fungono da protezione. In origine, questo scudo aveva una forma circolare e fu utilizzato per la prima volta da Proteo, un’ antica divinità del mare descritta da Omero nell’ Odissea come “un vecchio del mare”.

escudo griego con grabado central y tachuelas alrededor - Scudi Spartani

Scudo Clipeo con incisione centrale

Scudo greco spartano

Conosciuto anche come “aspis” (uomo armato), nella cultura militare spartana era l’ arma più importante per uno spartano, assieme alla sua lancia; ai soldati si era solito dire “torna a casa con il tuo scudo o sopra di esso”. I soldati erano organizzati in una formazione tale che separarsi dallo scudo in un combattimento non metteva in pericolo solo la propria vita, bensì anche quella di tutti i membri della falange, poichè una parte della tattica militare della formazione consisteva nello spingere con tutti gli scudi contemporaneamente, formando un muro di scudi compatto di fronte al nemico. Il film “300”, la cui fama è dovuta anche allo spirito guerriero degli spartani e alla loro istruzione militare, rappresenta questo tipo di combattimento in maniera piuttosto veritiera.

escudo griego - Scudi Spartani

Scudo greco spartano, conosciuto anche come “aspis”

Scudo greco Troia

A Troia, come nella maggior parte degli altri popoli della Grecia, i combattimenti erano generalmente a piedi, combattuti nel corpo a corpo, avvalendosi di protezioni come elmi, corazze e loriche di bronzo per proteggere le cosce, oltre a scudi.

Omero descrive lo scudo di Achille come opera di un Dio, un oggetto mirabile, luminoso e bello. Con la morte dell’ eroe greco, l’ armatura di Achille divenne oggetto di disputa tra Ulisse e Aiace Telamonio, leggendari eroi della mitologia greca.

escudo griego2 - Scudi Spartani

Scudo greco Troia

VEDERE SCUDI SPARTANI

VEDERE ALTRI SCUDI STORICHI

VEDI SPADE SPARTANI

Daghe d’epoca

La daga rappresentava un ottimo complemento alla spada, essendo più lunga di un pugnale e più corta di una spada. Il suo nome proviene dal latino volgare daca, e la sua lunghezza oscilla tra i 30 e i 40 cm.

DAGA DECORADA CON VAINA 450x437 - Daghe d'epoca

DAGA DECORATA CON GUAINA

Le daghe più antiche apparvero nel III millennio a.c., nell’ Età del Bronzo. Le daghe sono simbolo di determinazione e coraggio. Generalmente presentano un doppio taglio e una guardia per proteggere il pugno. Tra le daghe storiche più famose troviamo quelle romane e quelle greche.

DAGA MANO IZQUIERDA - Daghe d'epoca

DAGA MANO SINISTRA

I collezionisti di questi favolosi pezzi possono trovare una grande varietà di daghe di epoche e stili differenti.

DAGA TEMPLARIA CON VAINA - Daghe d'epoca

DAGA TEMPLARE CON GUAINA

Era un’ arma con una grande capacità d’ attacco. Alcune daghe medievali avevano la lama retta, mentre altre avevano la lama ricurva o a zigzag, in maniera da poter essere usata e trasportata con facilità nel campo di battaglia.

Daga Testicular de lucha 445x450 - Daghe d'epoca

Daga a rognoni da combattimento

Esistono daghe per la mano sinistra, chiamate dal francese main-gauche, usate per parare i colpi dell’ avversario, rompere la punta della spada del nemico e ferire a corta distanza. Questo tipo di armi nacque in Italia, per poi diffondersi rapidamente al resto d’ Europa.

daga templaria - Daghe d'epoca

Daga templare con guaina decorata

In Spagna questo tipo di daga giunse nel XVII secolo, con lama triangolare, una coccia piuttosto ampia dotata di un ribassamento per appoggiare il pollice, e una protezione per la mano incurvata verso l’ impugnatura, di forma triangolare. L’ impugnatura era di legno ricoperto da un filo di metallo.

daga robin hood decorada - Daghe d'epoca

Daga Robin Hood decorata

Sono anche conosciute le daghe a orecchie, chiamate così per la morfologia dell’ impugnatura, che termina in una specie di dischi o orecchie, che svolgono la funzione di pomo. Spesso l’ impugnatura e la lama formano un unico pezzo, mentre altre volte l’ impugnatura ha due manici in osso o avorio. La lama generalmente viene con un doppio filo. La sua prima apparizione in Europa ebbe luogo nel Regno di Granada, nel XV secolo, verso la fine della Dinastia dei Nasridi.

Daga decorada con vaina1 450x405 - Daghe d'epoca

Daga Decorata con guaina

Un’ altro tipo di daga è la cosidetta “Misericordia” o “Trafiere”, che cominciò a essere conosciuto nell’ Alto Medioevo, dove era usata come arma secondaria dai cavalieri per dare il colpo di grazia ai caduti o agli avversari feriti gravemente.

DAGA FORJADA CON HOJA DECORADA 450x445 - Daghe d'epoca

DAGA FORGIATA CON LAMA DECORADA

La lama robusta e appuntita poteva attraversare facilmente la maggior parte delle maglie o trovare il cammino attraverso le placche del pettorale o le congiunture dell’ armatura di un cavaliere. Un avversario ferito gravemente riceveva quindi un misericordioso “colpo di grazia”.

Daga GrecoRomana Parazonium - Daghe d'epoca

VEDERE ALTRE DAGHE

VEDI PUGNALI  D’EPOCA

VEDI PIU ARME MEDIEVALI