Armatura Gotica Tedesca

Prima del Medioevo i guerrieri proteggevano le parti più vulnerabili del corpo con elementi realizzati in cuoio bollito, duri e resistenti. Queste protezioni dovettero evolversi per mantenersi al passo delle armi. Si aumentò la loro durezza per poter resistere a colpi violenti di armi come mazze, asce, spade ecc. Fu così che nel XIII secolo apparirono i primi pezzi di armature a piastre, tra cui i pettorali, per proteggere il busto dei soldati. Il XV secolo è il secolo di massimo splendore per le armature, sia per fanti che per cavalieri. Erano armature composte da molte parti articolate per favorire la mobilità, decorate con incisioni e rilievi: le armature gotiche.

ARMATURA GOTICA TEDESCA

Le armature a piastre venivano portate soprattutto dai cavalieri e combattenti di alto rango o comunque con una certa ricchezza, a causa del loro elevato costo.

ARMATURA GOTICA TEDESCA

La corazza gotica tedesca è composta da un pettorale, spallacci, falda e scarselle; ottima protezione del torso, bacino protetto dalla falda articolata, che permetteva di salire a cavallo senza problemi, e cosce riparate dalle scarselle. La corazza tedesca si adatta facilmente al busto grazie a cinghie di cuoio sulle spalle. Anche le scarselle sono unite alla falda grazie a delle cinghie di cuoio. Questa corazza è decorata nel centro e nei bordi, caratteristica principale delle armature gotiche della fine del XV secolo.

VEDERE CORAZZE

VEDERE ALTRE ARMATURE

Spada Templare di Toledo

Bella spada dei Cavalieri Templari con l’ impugnatura in argento e inserti metallici con simboli relazionati all’ Ordine. La lama della spada templare è realizzata in acciaio inossidabile.

Spada templare in argento

L’ Ordine del Tempio fu fondato nel 1118 per assicurare la custodia dei luoghi santi e per proteggere le vie di pellegrinaggio. Raggiunge il suo massimo splendore nel XIII.

Espada Templaria decorada - Spada Templare di Toledo

I cavalieri templari si consideravano Cavalieri di Dio, dono della Chiesa alla Cristinità.

Spada Gran Maestro del Tempio - Spada Templare di Toledo

La loro entrata in battaglia era preceduta dal loro lemma: “Non nobis, Domine, non nobis, sed tuo nomini da glariam”, che significa “Non a noi, o Signore, ma al tuo nome da’ gloria”.

SPADE TEMPLARE TOLEDO

Era una forza militare ben organizzata e formava la forza d’ assalto in tutte le Crociate. Durante gli attacchi erano sempre in prima fila, o coprivano la retroguardia durante le ritirate.

Pomo espada templaria decorada de Toledo - Spada Templare di Toledo

Per un secolo intero assicurarono il governo del Regno di Costantinopoli. Non pagavano imposte, tributi ne pedaggi, e dovevano obbedienza solo al papa. Vantavano proprietà in tutta l’ Europa e il Medio Oriente.

ESPADA TEMPLARIA SERIE ESPECIAL - Spada Templare di Toledo

VEDERE ALTRE SPADE TEMPLARI

VEDERE ALTRE TIPI DI SPADE

VEDERE TEMATICA TEMPLARI

Cinture di epoca romana e medievale

La cintura medievale serviva per portare la spada o la sciabola del cavaliere o guerriero medievale, così come la cintura romana serviva per portare il gladio.

Cintura medievale a doppio giro

Un’ altra funzione della cintura medievale era quella di tener fermo il balteo che sosteneva il peso della spada o di altre armi come coltelli, daghe, machete o baionette, facendo si che tali armi non fossero di ostacolo nei movimenti.

Cintura con borchie e fibbia

La cintura medievale serviva anche per agganciare il fodero della spada. Era, quindi, una parte degli indumenti medievali maschili piuttosto importante. veniva generalmente prodotto in cuoio o tela, con o senza fibbia in lega di rame, bronzo o latta.

Cingulum romano a fasce lunghe

Alcune cinture dell’ epoca romana venivano adornate con placche o borchie di bronzo.

 

Cinturone in cuoio

La cintura di castità era di metallo o cuoio con una serratura, usata nel Medioevo quando si voleva impedire ad un uomo o ad una donna di avere rapporti sessuali. Era uno strumento di tortura.

Cintura di castità per uomo

Cintura di castità per donna

VEDERE ALTRE CINTURE D’ EPOCA

VEDERE ALTRI BALTEI

VEDERE ALTRI ACCESSORI MEDIEVALI

Il kopis greco

La spada greca Kopis deriva dal greco antico kopides, o kopto, che significa “colpire, tagliare”. Nell’ Antica Grecia si usava per riferirsi a un coltello con filo incurvato verso l’ interno, usato principalmente come strumento per tagliare la carne o per sacrificare animali, come anche poteva riferirsi a una spada pesante da taglio o da punta con una forma simile.

 Kopis greco

La spada Kopis era disegnata per essere usata ad una mano. I primi esemplari mostrano una lama lunga fino a 65 cm, di misura molto simile alla Spatha. Il Kopis aveva un solo filo che si incurvava verso l’ interno, risultando concavo nella zona vicina alla guardia per farsi convesso vicino alla punta.

Greca Spada Oplita

Questa forma, generalmente definita “ricurva”, distribuisce il peso dell’ arma in maniera tale che era possibile colpire con  il Kopis come se fosse un ascia, mantenendo allo stesso tempo il filo lungo di una spada e la capacità di portare colpi di punta.

 Kopis greco

Questa spada venne introdotta in Grecia verso la fine del VI secolo a.C. Sebbene lo Xiphos greco, l’ arma normalmente usata dagli opliti, continuò a essere usato nel periodo macedone, il Kopis divenne sempre più popolare, andando a rimpiazzare gradualmente la spada oplita. Viene spesso comparato con la Falcata iberica, e può essere considerato suo predecessore.

Falcata Kopis

VEDERE KOPIS

VEDERE ALTRE SPADE GRECHE