Tachi Meiji Samurai

Il tachi fu la prima spada lunga forgiata in Giappone. È l'antenata diretta della katana (però più lunga). Si continuò a utilizzare negli anni successivi come spada cerimoniale per i samurai di rango alto.

Tachi Meiji Samurai

Il tachi si portava alla cintura con la parte tagliente verso il basso e di solito veniva usato dalla cavalleria. Questa spada era stata studiata per tagliare dal basso verso l'alto.

Tachi Meiji Samurai

Nella storia feudale giapponese (durante le ere di Sangoku e Edo), alcuni guerrieri di rango alto, di quella che sarebbe diventata la classe dirigente, portavano spade in stile Tachi (con il filo verso il basso), invece di portare spade con il fodero al rovescio e il filo verso la parte superiore. Questo Tachi Meiji, simbolo del Samurai, è fabbricato con una lama in acciaio inox temperato 440C e una impugnatura in imitazione avorio.

Tachi Meiji Samurai

SCHEDA TECNICA: Lunghezza 105 cm. Luogo di produzione: Toledo (Spagna) Materiale della lama: Acciaio Inox 440 Produttore: MARTO

VEDI ALTRI TACHI

VEDI ALTRE SPADE GIAPPONESI

Ciondoli Medievali

I ciondoli medievali sono dei bellisimi accessori da portare al collo abbinati ad un vestito medievale o addirittura ad un vestito moderno.

Ciondolo dei cavalieri templari

Nell'aspetto culturale, il Medioevo, soprattutto nel X secolo, portò una crescita nel settore artistico, aprendo l'orizzonte ai successivi cambiamenti storici e culturali.

Ciondolo Croce Templare

I secoli medievali furono tempi di movimenti di persone e idee, accompagnati con lo sviluppo del commercio, delle città e la loro nuova classe emergente, la borghesia, così come le università, i pellegrinaggi e le grandi correnti religiose che passavano da un monastero all'altro.

Ciondolo Medievale Cassiel

La cultura medievale è un insieme di manifestazioni filosofiche, religiose, letterarie, ecc... che formano il fulcro dell'intellettualità del Medioevo.

Ciondolo templare Non Nobis Domine

Un'altro aspetto importante, se parliamo della cultura nel Medioevo, è la alchimia, visto che è cuando nacquero gli alchimisti. Il più importante tra gli spagnoli fu Arnaldo de Villanueva, che studiò nelle migliori scuole dei chimici arabi. Se parliamo di medicina, furoni i testi greci e gli islamici i più tradotti in lingua latina, essendo considerati il centro della medicina che portò alla medicina moderna dei giorni nostri.

Ciondolo medievale Tasilmano Solare

VEDI ALTRI CIONDOLI MEDIEVALI

VEDI PIÙ CIONDOLI D'EPOCA

Pugnale decorativo del Mago Merlino

Merlino, il famoso mago leggendario, morì a 50 anni e visse nel VI secolo. È una figura molto importante nel mitico mondo celta.

Pugnale decorativo del Mago Merlino

Si diceva che Merlino avesse contatti con le fate, con gli gnomi e addirittura con i draghi; Si considera come l'unico uomo che fu rispettato e ammirato da questi mostri, non solo per la sua benevolenza e sapienza ma anche per le sue doti artistiche (fu un maestro di poesia e letteratura).

Pugnale decorativo del Mago Merlino

Passò i suoi ultimi giorni nel bosco di Brocelianda (Bretagna), dove fu rinchiuso in un albero dalla sua compagna Nimue, la Dama del Lago. Markale interpreta il mito della prigione merlinica nel bosco come il simbolo dell'unione cosmica tra l'uomo e la natura. Altre versioni menzionano che la cella in cui fu rinchiuso era in una grotta, e altre, una teca di vetro. Si racconta, che sia ancora li, sperando che qualcuno lo liberi.

Pugnale decorativo del Mago Merlino

VEDI IL PUGNALE DECORATIVO DEL MAGO MERLINO

VEDI PIÙ DEL MAGO MERLINO

VEDI ALTRE SPLENDIDE DAGHE

Spade Cinesi Mitiche

Dentro le arti marziali tradizionali si continuano a conservare i movimenti che tantissimi anni fa si praticavano con spade e varietà di armi fondamentali nel campo di battaglia. Le armi si classificavano secondo le caratteristiche e l’uso che gli si dava. Senza dubbio, la più conosciuta non solo in Cina, ma anche in tutto il mondo, in tutti i tempi e da contadini, eserciti e alte cariche, era la spada.

Espada JIAN China - Spade Cinesi Mitiche

Molte volte troviamo spade famose per la storia che raccontano, alcune reali e altre collegate al mondo fantastico. Si dice che OuYezi fu il produttore più famoso di tutta la storia cinese, vissuto durante l’era chiamata Primavera e Autunno. Produsse in una fabbrica un gioco di tre spade richieste dal re Zhao, di Chu e un altro gioco di cinque spade per il re Goujian, di Yue. La stessa leggenda afferma che OuYezi viveva in una zona montagnosa, nello stato di Yue, chiamato Long Yuan e lui stesso scelse il luogo per la solitudine che gli offriva e la disponibilità di materie prime superiori. Ci mise due anni per produrre le spade forgiate con il ferro ottenuto direttamente dal monte Ci Shan e affilate con pietre di Liang Shi Keng. Le prime tre spade si chiamarono Long Yuan (la fonte del Drago), Taia (cima della montagna) e Gongbu.

Espada para prácticas - Spade Cinesi Mitiche

Un’altra storia racconta che nella dinastia Qin c’era un giovane alla quale piaceva parlare e orare di fronte alla gente del suo paese. Un giorno trovò una bastone rovinato in acciaio e gli disse raccontò che era una spada che aveva ottenuto da una creatura immortale, nella montagna Nanshan, e la chiamò Chi Xiao. Il ragazzo assicurava che la spada era la reincarnazione del Drago Rosso del Cielo, che aveva conosciuto il Gran Imperatore Qin, incarnato in un grande serpente bianco.

Espada china para prácticas - Spade Cinesi Mitiche

I paesani sapevano perfettamente che il ragazzo era un bugiardo e non gli fecero caso,  fino a quando, una notte, una dozzina di giovani, tra di loro il ragazzo e la sua spada, andarono alla città di Feng Xize. Durante il cammino trovarono un gigantesco serpente bianco come la neve pura. Impauriti dalla creatura, nessuno ebbe il coraggio di muoversi, tranne quel ragazzo. Disse ai suoi amici che sarebbe andato a uccidere il serpente e si addentrò nella foresta per cacciarla. Il giovane non tornò la stessa notte e il resto del gruppo decise che era ora di tornare a casa e non aspettarlo, visto che sicuramente si era convertito nella cena del serpente.

Espada Dadao funcional - Spade Cinesi Mitiche

Il giorno dopo apparirono il serpente morto e il bugiardone vincitore e invece che il bastone di acciaio, portava con se una spada lucente nella cui lama si potevano leggere due parole: Chi Xiao. Il secondo gran fabbro della storia cinese fu Ganjiang, che fece due delle spade più famose dell’era Primavera e Autunno. Alcuni dicono che Ganjiang e OuYezi appresero l’arte delle spade dallo stesso maestro, e altri, che la figlia di OuYezi era la moglie di Ganjiang.

Espada Yang Taichi - Spade Cinesi Mitiche

Secondo quanto racconta la leggenda, nel 494 a.C., Goujiang il re di Yue stava per essere catturato dagli eserciti di Wu e come atto di resa decise di dare tre delle cinque spade che OuYezi aveva fatto per lui. Il re di Wu, un gran collezionista, restò cos’i tanto impressionato con la bellezza delle spade che chiese a Ganjiang una simile.

ESPADA CHINA DINASTIA HAN - Spade Cinesi Mitiche

Per far felice a Wu, Ganjiang cercò l’anima delle Cinque Montagne e il metallo nelle valli delle Sei Alleanze; apprese trucchi del mestiere nel cielo e li mise in pratica nella terra; i Cento Spiriti si avvicinarono per vedere il sui lavoro e addirittura Chi scese dal cielo. Però il metallo della spada non si fondeva, Yin e Yang non erano in armonia. Allora riunì 300 donzelle per dar vita al fuoco e finalmente riuscì a produrre due spade per Wu. La prima si chiamava Ganjiang e la seconda Moyie, come la sua sposa.

ESPADA CHINA VIET VO DAO - Spade Cinesi Mitiche

Anche se non è possibile provare la veridicità di queste storie ne l’esistenza di alcune delle spade, il proposito è insegnare e l’insegnamento è considerato in Cina come un regalo, si basa nella etica, nell’equilibrio mentale ed emozionale e quindi nella crescita della saggezza.

VEDI PIÙ SPADE CINESI

Archibugi Medievali

L’archibugio era un’arma da fuoco più corta e di maggior calibro che il facile normale e aveva il finale allargato. Il suo cannone è corto e di solito a forma di campana, per questo si può dire che è un predecessore del fucile, adattato al servizio militare e difensivo.

Trabuco del siglo XVIII - Archibugi Medievali

Durante il Medioevo esistì un’arma d’assedio chiamata tarabucco, nome che in altre lingue è uguale a quello dell’Archibugio, che era una specie di catapulta che non aveva niente a che fare con l’arma da fuoco. Consisteva in un’enorme leva che bascolava sopra un punto molto vicino ad uno dei suoi estremi, dalla quale pendeva un enorme peso, che all’essere liberato, lasciava libero il proiettile situato in un cesto nell’altro estremo. Al funzionare con un movimento leggero e progressivo, la sua struttura non subiva colpi, come succedeva per esempio con la catapulta.

Trabuco austriaco siglo XVIII - Archibugi Medievali

L’archibugio si caricava con pallini. I cannoni potevano essere fatti di bronzo o acciaio, però la sua forma a campana non era per incrementare la dispersione dei pallini ma per facilitare la carica dell’arma. Il finale a campana è la caratteristica principale degli archibugi, differenziandoli dalle carabine di grosso calibro; la differenza tra l’archibugio e il moschetto era meno chiara, visto che anche il moschetto si poteva caricare con pallini ed alcuni avevano il finale a campana.

VEDI PIÙ REPLICHE DI ARCHIBUGI

VEDI PIÙ REPPLICHE DI ARMI DA FUOCO

Corna Vichinghe

I Vichinghi usavano caschi di cuoio che non avevano corna. La credenza di questa storia è un pensiero che è sempre stato nell’immaginazione popolare. A questo contribuì l’opera di Wagner, “Il Crepuscolo degli Dei”, ambientata nella mitologia nordica.

Cuerno Vikingo para beber 450x399 - Corna Vichinghe

L’immaginazione mostrata nei film non è rappresenta la verità. Per esempio, si pensa che portassero caschi di metallo con corna, però il metallo era molto caro. Quello che portavano i vichinghi era un casco di cuoio con rinforzi di metallo, se potevano permetterselo. Disponevano di archi, coltelli, lance e asce, attrezzi che usavano nella loro vita quotidiana per cacciare, mangiare o tagliare la legna che ritornavano utili anche per la guerra.

Cuerno Vikingo con sonido 450x334 - Corna Vichinghe

Altri sostengono che l’immagine dei vichinghi con il casco si deve alla tradizione dei vichinghi che di solito interravano i propri defunti con il casco e dei corni a parte perche si abbeverassero. Quando si scoprirono i primi scheletri nell’Epoca Vittoriana si creò erroneamente che le corna si erano staccate dal casco e gli artisti romantici diffusero questa idea, in scritti, quadri ed immagini dei vichinghi usando caschi con corna.

Cuerno medieval de cerámica 450x416 - Corna Vichinghe

Le corna vichinghe erano un simbolo di questo popolo e le usavano per bere e poi come cornette, visto che, le usavano come strumento per comunicare tra di loro e chiamare le bestie.

Cuerno vikingo de Freya - Corna Vichinghe

VEDI CORNA VICHINGHE PER BERE O SUONARE

VEDI ALTRI ACCESSORI MEDIEVALI

Katana super-realistico in lattice LARP

Katana super-realistico in lattice LARP

Questa Katana è fatta di alta qualità in lattice. Ha un aspetto e una finitura che è molto realistico. Una cassaforte pistola, e perfetto per un meeting o un evento LARP. Prodotto da Verricello Steelcrafts®

 

  • Approvato per l'uso LARP
  • Ideale per eventi LARP, armi, pratica, scenette o accessori di film
  • Ben bilanciato
  • Giocare sul sicuro
  • Fatto di alta qualità in lattice.
  • Il peso leggero

*NOTA: Non è un metallo arma. Si tratta di un'arma di lattice di qualità per LARP e altre forme di gioco d'azione. Il robusto strato di schiuma di alta qualità vernice di lattice e sviluppato appositamente che usiamo sono state studiate per fornire un gioco di lunga durata e una fine, senza crepe. Il Kevlar è utilizzato nella nostra punta della spada per una spinta, senza strappi. Anche se la fibra core delle nostre armi sono la luce, hanno la forza sufficiente per resistere a qualsiasi tipo di sollecitazioni. Tutti i prodotti chimici e composti utilizzati per le nostre armi hanno dimostrato di essere sicuro.

<--- COMPRA --->